Pubblicato in 2021, Le notizie del portale a buon diritto il 19 Feb, 2021

No al Trattato Ue-Mercosur!

No al Trattato Eu-Mercosur! | A Buon Diritto Onlus

Il 19 e il 26 febbraio 2021 i movimenti indigeni, il Movimento Sem terra, SOS Amazonia, i Fridays For Future e tutte le campagne per la giustizia economica, climatica e sociale si uniscono in una mobilitazione online internazionale per dire NO al trattato Ue-Mercosur.

Come A Buon Diritto abbiamo aderito convintamente alla campagna #StopEuMercosur e prendiamo parte a questa iniziativa per esprimere il nostro dissenso nei confronti di un'Europa che ha abdicato al suo ruolo di difensore del bene pubblico in favore degli interessi e del guadagno di pochi.

Ma che cos'è il trattato Ue-Mercosur, e perché è pericoloso?

Dopo vent'anni di trattative nel giugno 2019 l'Unione Europea ha annunciato il raggiungimento di un accordo commerciale con i paesi del Mercosur, il mercato comune sudamericano composto da Brasile, Argentina, Paraguay e Uruguay. Il trattato promuove un aumento delle importazioni europee di carne bovina, soia e biocarburanti in cambio di maggiori esportazioni di automobili nei Paesi sudamericani, abbattendo le ispezioni e i controlli sulle merci. Il trattato non contiene norme che assicurino un commercio libero dalla deforestazione e dalla violazione dei diritti delle comunità indigene che abitano e difendono la foresta, e dunque se approvato comprometterà una situazione già gravissima e contribuirà alla distruzione della foresta Amazzonica, del Cerrado e delle foreste del Chaco. 

Questi ecosistemi ricoprono un'importanza fondamentale per la vita sulla terra. La sola foresta amazzonica ospita il 10% delle specie viventi sul pianeta, assorbe il 9% del carbonio globale e ha un ruolo di primo piano nel contrasto ai cambiamenti climatici. Tra i suoi alberi vivono inoltre più di 420 comunità indigene, che parlano 86 lingue e 650 dialetti. Un'immensa ricchezza naturale e culturale, che rischia di essere distrutta da accordi scellerati e silenzi istituzionali.

Non dobbiamo permettere che ciò accada! E non possiamo più aspettare.

Attivati con noi! 

Partecipa alla mobilitazione online il 19 e 26 febbraio, #SayNoEuMercosur!


Per info e dettagli clicca qui.