A Buon Diritto lavora da anni per promuovere il riconoscimento di quei diritti che, pur essendo previsti dal nostro ordinamento, non sono, nella realtà dei fatti, adeguatamente tutelati. Ci occupiamo di diritti umani, sociali e civili, privazione della libertà, diritto di asilo, antirazzismo e antidiscriminazioni, tortura, sistema carcerario, abusi di polizia, contenzione psichiatrica, antiproibizionismo e libertà terapeutica. Abbiamo uno sportello legale gratuito per migranti e richiedenti asilo, e i nostri operatori svolgono un servizio di assistenza e orientamento legale in diversi presidi. Grazie alla nostra attività di ricerca e alla nostra esperienza sul campo scriviamo diversi rapporti e documenti e promuoviamo e sosteniamo varie campagne a livello locale, nazionale ed europeo.


Lo staff


LUIGI MANCONI, fondatore e presidente di A Buon Diritto onlus, è stato docente di Sociologia dei fenomeni politici presso l’università IULM di Milano e giornalista professionista dal 1987, oltre che editorialista e commentatore delle principali testate della stampa italiana. È stato il primo Garante delle persone private della libertà presso un'amministrazione comunale, quella di Roma, dal gennaio 2004 al giugno 2006. Senatore della Repubblica per tre legislature (la XII, la XIII e la XVII), è stato inoltre segretario della Presidenza del Senato (XIII legislatura). Sottosegretario di Stato alla giustizia nel secondo governo Prodi (XV legislatura) con delega al sistema penitenziario, durante la XVII legislatura è stato Presidente della Commissione straordinaria per la tutela e la promozione dei diritti umani. Da marzo 2018 a marzo 2019 è stato coordinatore dell'Unar - Ufficio antidiscriminazioni razziali della Presidenza del Consiglio. Nella sua carriera ha scritto numerosi saggi sul tema dei diritti umani e civili.


VALENTINA CALDERONE, direttrice di A Buon Diritto, collabora da anni con l'associazione. Laureata in Economia e con un master di secondo livello su imprese cooperative, si occupa principalmente dei temi legati alla privazione della libertà, con particolare attenzione alle vicende delle morti cosiddette "di Stato" e della contenzione meccanica in psichiatria. È autrice di saggi e articoli su questi argomenti e collabora a titolo volontario con l'associazione Antigone, entrando in varie carceri italiane a svolgere l'attività di monitoraggio che contribuisce all'Osservatorio sullo stato dei nostri penitenziari. Per A Buon Diritto si occupa inoltre dei progetti e del coordinamento generale. Ha partecipato alla stesura dei libri Quando hanno aperto la cella. Storie di corpi offesi, da Pinelli a Uva, da Aldrovandi al processo per Stefano Cucchi (2011) e L'articolo 3. Primo Rapporto sullo stato dei diritti in Italia (2014) e Abolire il carcere. Una ragionevole proposta per la sicurezza dei cittadini (2015).


FRANCESCO DAMIANO PORTOGHESE, classe 1990, ha conseguito la laurea in giurisprudenza presso la LUISS Guido Carli di Roma nel 2015. Nel 2016 ha frequentato il master di II livello in tutela internazionale dei diritti umani presso l’università La Sapienza di Roma. Dal 2016 lavora per A Buon Diritto Onlus. Si occupa di coordinare le attività degli sportelli legali dell’associazione, di ricerca e monitoraggio sul rispetto e sull’evoluzione della normativa nazionale ed europea in materia di diritto dell’immigrazione e di asilo e della scrittura di documenti e rapporti sul tema.


CAMILLA SILIOTTI, nata a Roma nel 1994, è laureata in Lettere Classiche e Archeologia presso l’Università La Sapienza di Roma. Collabora con A Buon Diritto dal 2012. Dal 2016 è operatrice dello sportello legale alla Città dell'Altra Economia, e attualmente si occupa della comunicazione, delle campagne e dei social media dell'organizzazione. Con A Buon Diritto ha pubblicato il report Manicomio religioso. I richiedenti asilo cinesi in Italia (2017) e Passo dopo passo. Vademecum per la regolarità del soggiorno di rom e sinti (2019). 


RITA VITALE, nata a Salerno nel 1989 è laureata in giurisprudenza presso l’Università degli studi di Salerno e abilitata all’esercizio della professione forense. Per A Buon Diritto si occupa di immigrazione. Dal 2018 è operatrice legale presso gli sportelli della Città dell’altra economia e di Tor Cervara a Roma.


CECILIA ALDAZABAL, collabora con A Buon Diritto dal 2010. Ha curato la comunicazione e la rassegna stampa di A Buon Diritto fino al 2014. Dal 2016 è operatrice dello sportello legale alla Città dell'Altra Economia. Si occupa della parte amministrativa e contabile di A Buon Diritto.


GAIA ROMEO, anno 1993, è laureata in Storia Moderna e Contemporanea alla Sapienza di Roma e all’Université Aix-Marseille. Per A Buon Diritto si è occupata di social media, rapporti con la stampa, campagne e advocacy. Al momento vive a Bruxelles e gestisce i rapporti con i partner europei. 


MARINA DE STRADIS

Nata a Roma nel 1990, è laureata in Giurisprudenza presso l'Università di Roma "La Sapienza" con una tesi sperimentale sui profili internazionali storici del conflitto israelo-palestinese corredata da un’esperienza sul campo. Ha lavorato in Grecia occupandosi di Migrazioni e dal 2017 ha approfondito in sede giudiziale i temi della violenza di genere e della tratta degli esseri umani. Per A Buon Diritto si occupa di immigrazione con specificità di ottica di genere, e nel 2018 ha partecipato all’intervento di assistenza e orientamento legale effettuato dall’organizzazione negli insediamenti informali di Tor Cervara.