Pubblicato in 2021, Le notizie del portale a buon diritto il 19 Nov, 2021

Polonia-Bielorussia: inaccettabile violazione dei diritti umani

Polonia-Bielorussia: inaccettabile violazione dei diritti umani | A Buon Diritto Onlus

Quello che sta accadendo nelle ultime settimane al confine tra la Polonia e la Bielorussia è inaccettabile.

Da una parte la Bielorussia sta utilizzando le persone migranti come pedine per fare pressione sull'Unione Europea, dall'altra la Polonia respinge illegalmente uomini, donne e bambini e rifiuta di accogliere le domande d'asilo di coloro che riescono a entrare. La tensione era iniziata questa estate, ma negli ultimi giorni la situazione è drasticamente peggiorata.

Centinaia, forse migliaia di persone si trovano nei boschi della zona senza cibo, medicinali e vestiario a sufficienza, le temperature sono bassissime e alcune persone, tra cui un bambino di un anno, sono già morte di freddo ai confini dell'Unione Europea.

Solo le ong e la società civile stanno prestando aiuto e sostegno ai migranti al confine. 

Non si può aspettare: occorre che le istituzioni europee intervengano al più presto e con ogni azione possibile volta ad accogliere queste persone e a garantire il rispetto del diritto d'asilo e dei diritti umani fondamentali.