Pubblicato in 2021, Le notizie del portale a buon diritto il 31 Jan, 2021

La CEDU ha ammesso il ricorso della famiglia Uva

La CEDU ha ammesso il ricorso della famiglia Uva | A Buon Diritto Onlus

Il 14 giugno 2008 Giuseppe Uva muore dopo una notte passata nella caserma di Varese.

Dopo quasi tredici anni ancora nessuno è stato ritenuto responsabile di quella morte e la famiglia ancora chiede verità e giustizia.

Ora la CEDU, la Corte Europea dei Diritti Umani, ha ammesso il ricorso presentato dagli avvocati e dalla famiglia di Giuseppe, dopoché nel 2020 la Cassazione aveva confermato l'assoluzione di due carabinieri e sei poliziotti.

Ne scrivono Luigi Manconi e Valentina Calderone, presidente e direttrice di A Buon Diritto, su La Stampa del 31 gennaio 2021.