Home a buon diritto

Penso dunque scrivo

Artefici del nostro destino

Nella vita abbiamo spesso l'impressione di sentirci incastrati nelle situazioni che stiamo vivendo, vittime delle circostanze, e nello stesso tempo sappiamo che in quelle situazioni indesiderate ci siamo capitati anche in virtù delle nostre scelte o abitudini. Noi non scegliamo la nostra nascita né il luogo né il momento in cui venire al mondo e ci muoviamo in una realtà che ci condiziona (i genitori, la famiglia, l'ambiente...), eppure nel momento in cui viviamo dobbiamo sempre decidere.

Leggi tutto: Artefici del nostro destino

Cattivi si nasce o si diventa?

I meccanismi nei regimi di dominio: obbedienza all'autorità e responsabilità individuale
(Sintesi dell'incontro nel Laboratorio di scrittura di Rebibbia
con il prof. Zani, docente Storia Contemporanea, La Sapienza)
14.02.2013

Il secolo scorso è stato il secolo dell'omicidio di massa: 1 milione e mezzo di Armeni uccisi dai Turchi nel 1915; 6 milioni di ebrei più 3 di russi, 2 di polacchi... nella seconda guerra mondiale; 20 milioni nei gulag sovietici; quasi 30 milioni nella Cina di Mao Tze Tung... Da tremila anni gli stati compiono il male: Agamennone davanti alle porte di Troia incitava gli Achei a non risparmiare nessun troiano, neanche quelli nel grembo materno, e le stesse parole sono state usate nel genocidio del 1994 in Ruanda. In nome di un'ideologia e in base all'ordine di autorità carismatiche gli uomini distruggono altri uomini, i Nemici!

Leggi tutto: Cattivi si nasce o si diventa?

Decalogo per resistere alle influenze indesiderate

(suggerito da Philip Zimbardo in L'effetto Lucifero, Cortina, 2008)

"Ho sbagliato"- Ammettere i propri errori prima a noi stessi e poi agli altri; "darci un taglio" invece di perseverare nell'errore comporta un costo immediato, ma a lungo termine è sempre un vantaggio.

Leggi tutto: Decalogo per resistere alle influenze indesiderate

Umano disumano nel diritto

Sintesi dell'incontro con un Magistrato di Sorveglianza (LS)
(Laboratorio di scrittura - Rebibbia N.C.. 18.05.09)

Non è usuale che chi sta scontando una pena per aver violato la Legge discuta di teoria del Diritto e di Giustizia. Eppure, se si crea l'occasione per farlo e gli interlocutori sono persone attente e aperte, accade che si varchino delle frontiere tra mondi considerati "naturalmente" contrapposti e nemici.

Leggi tutto: Umano disumano nel diritto

Saper scegliere

Incontro con la consulente filosofica
(Rebibbia 04.04.13)

Prosegue nel Laboratorio di scrittura di Rebibbia la riflessione sulla capacità dell'uomo di scegliere la traiettoria della propria vita. Proviamo a mettere qualche punto fermo nel lavoro fatto fin qui.

Leggi tutto: Saper scegliere

Strumenti di navigazione

Chi sono? L'identità tra "libertà da" e "libertà di"

Francesca F. Aversa

In un passo del Fedone, una pietra miliare nella storia del pensiero occidentale, Platone descrive quella che, con un'immagine emblematica, ha chiamato la sua "Seconda Navigazione", una metafora desunta dal linguaggio marinaresco, ossia quella navigazione che si intraprende quando cadono i venti e la nave rimane ferma: in tale circostanza si deve por mano ai remi, e in tal modo, con la forza delle braccia, si esce dalla situazione prodotta dall'incombere della bonaccia.

Leggi tutto: Strumenti di navigazione

Libertà - polifonia di voci

(per costruire un dizionario personale)

Come dobbiamo trasformarci per operare il cambiamento radicale dal divenire all'essere? Una persona che diventa e, quindi, si sforza, lotta, combatte con se stessa, una persona così, come deve fare per conoscere quello stato dell'essere che è virtù, che è li­bertà?
Ecco allora il gioco di provare ad intrappolare la verità universale, una sorta di polifonia di voci sul tema "libertà da", "libertà di" (per trovare il dizionario della nostra teoria personale, le idee-concetto rilevanti, l'idea centrale).

Leggi tutto: Libertà - polifonia di voci

Citrino visual&design Studio  fecit in a.d. MMXIV