Home a buon diritto

Oltre centomila minori con almeno un genitore detenuto entrano nelle carceri italiane ogni giorno.

Nel marzo 2014, grazie anche alla recente istituzione dell’Autorità Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza, è stata firmata la Carta dei figli dei genitori detenuti.

 

In Italia ci sono ancora bambini che vivono in carcere con i genitori

In Italia ci sono ancora bambini che vivono in carcere con i genitori

Fanpage, 12-03-2015
Claudia Torrisi

In Italia circa 100 mila bambini ogni anno varcano i cancelli di un carcere. Sono i figli dei detenuti, costretti a vivere sin da piccoli l'esperienza di colloqui e perquisizioni. In qualche caso, cresceranno dietro le sbarre assieme a loro. Ma come è possibile una

Continua a leggere

Bambini in carcere

Bambini in carcere

Ogni anno in Italia, circa 50 bambini vivono dentro il carcere, scontando la pena dietro le sbarre con le loro madri detenute.

La possibilità di tenere con sé il figlio minore in carcere, se non si ha nessuno cui affidarlo fuori, è prevista dalla legge. Questa situazione riguarda poche decine di

Continua a leggere

Bambini dietro le sbarre

Le inchieste di Repubblica e l'Espresso
10 novembre 2014

Non ci sono dati certi. Ma si calcola che i minori che transitano ogni anno dietro le sbarre siano 100mila. In Europa sono 1 milione e mezzo. Le loro madri, assieme ai detenuti disabili, ai malati cronici e a quelli con disturbi psichiatrici,

Continua a leggere

L'Autorità Garante per l'infanzia e l'adolescenza

L’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza (AGIA) è stata istituita in Italia con la legge 12 luglio 2011 n. 112, su sollecitazione del Comitato ONU sui diritti dell’infanzia, in conformità alla Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia.

L’Autorità è un organo indipendente dal potere

Continua a leggere

Citrino visual&design Studio  fecit in a.d. MMXIV